Le origini delle candele giapponesi

Fondamentalmente, sono due i modi di rappresentazione dei dati di borsa che ogni giorno il 99% dei traders studia: il grafico a barre e il grafico a candele.

Lo studio del grafico a candele, è una disciplina molto antica e ricca di fascino…a tal punto di essere diventata una vera e propria branchia dell’At, che va sotto il nome di candlestick analisys.

L’analisi a candele, si è sviluppata in Giappone nella seconda metà del ‘600 per prevedere il futuro andamento dei mercati a termine del riso (una delle prime forme di mercato future).

I mercanti di riso giapponesi infatti, iniziarono ad operare con contratti a termine già dal 1654, con la costituzione del primo (o quantomeno uno dei primi) mercato future, il mercato del riso di Dojima.

Sebbene di dimensione estremamente più ridotta rispetto a quelle degli attuali mercati finanziari e delle commodities, il mercato del riso di Dojima costituì un terreno molto fertile per lo sviluppo dell’analisi tecnica giapponese, costituendo, al pari dei moderni mercati futures, un valido strumento sia per la copertura delle posizioni sia per la speculazione vera e propria.

You may also like